Facebook Esercizio certificato Family Friendly da Radiomamma.it Il Ramarro Verde - Logo

NEUROPSICOLOGIA

La neuropsicologia dello sviluppo si occupa della diagnosi dei disturbi neuropsicologici in età evolutiva: ritardo psicomotorio, disturbo specifico di linguaggio (DSL), disturbi specifici di apprendimento (DSA: dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia), disturbi visuo-spaziali, disabilità intellettiva.

CervelloTratta i processi cognitivi e le loro funzioni, ovvero l'insieme di attività o facoltà che si attivano nei processi di conoscenza, consapevoli e non (per esempio linguaggio, motricità e prassie, lettura, scrittura, calcolo, memoria, attenzione, percezione, attività di categorizzazione, di problem solving, di pianificazione, di decisione ecc.).

La valutazione neuropsicologica è quindi un processo diagnostico mirato alla rilevazione e misurazione del funzionamento delle abilità cognitive e delle abilità specifiche del bambino. La valutazione richiede un tempo variabile di 6/8 ore e pertanto è necessario suddividere il processo valutativo in almeno 2 giornate.

I destinatari sono: soggetti in età evolutiva con un sospetto di disarmonia nello sviluppo del funzionamento cognitivo; e/o con difficoltà di apprendimento; e/o problemi di comportamento.

Queste difficoltà possono o meno essere in relazione a segni di tipo neurologico (epilessia, ipoacusia, motricità).

La valutazione neuropsicologica contribuisce:

  • Alla diagnosi precoce, differenziale e funzionale, anche in caso di Certificazione DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento)
    (Verifica sul sito dell'ASL nell'elenco dei soggetti privati autorizzati, al numero 20! www.aslmi1.mi.it)
  • A tracciare il profilo individuale dei punti deboli e delle potenzialità
  • A formulare una prognosi
  • A dare indicazioni di tipo didattico

La valutazione clinica neuropsicologica si articola in tre fasi:Dottore

  • una prima fase di colloquio anamnestico che si pone l'obiettivo di effettuare un primo inquadramento generale della situazione e di raccogliere informazioni relative alla storia pregressa e attuale di sviluppo del bambino;
  • una seconda fase che consta della valutazione del bambino/ragazzo attraverso gli strumenti dell'osservazione e della somministrazione di prove strutturate
  • una fase conclusiva con colloquio finale di restituzione in cui si forniscono alla famiglia i risultati della valutazione e delle osservazioni effettuate e si propongono strategie ed indicazioni di intervento.

L'attività clinica è accompagnata da counseling a genitori e insegnanti.

Le aree indagate sono:

  • Apprendimento
  • Neuropsicologia
  • Attenzione
  • Intelligenza ed astrazione
  • Abilità esecutive e di problem solving
  • Abilità scolastiche strumentali (calcolo, lettura, scrittura)
  • Linguaggio
  • Memoria
  • Capacità visuo-spaziali/prassico-costruttive
  • Competenze linguistico-verbali
  • Stato cognitivo globale
  • Velocità motoria

Consulta i prezzi

Elisabeth El Kiky Elisabeth El Kiky

Contattaci!